Il progetto IOTA ha fatto molta strada negli ultimi tre anni, con l’aiuto della vivace comunità e dei partner industriali che lavorano per l’adozione nel mondo reale. Mentre il coordinatore è stato finora una componente essenziale per garantire la sicurezza della rete, viene spesso descritto come “ruote di formazione per la rete mentre è ancora agli inizi”. È stato lavorato sodo per capire come rimuovere in modo sicuro queste ruote d’allenamento.

È stato recentemente pubblicato il piano Coordicide, che delinea i progressi compiuti finora e le sfide da affrontare. Ma la soluzione di questi problemi è solo il primo passo; le soluzioni devono ancora essere implementate, testate ed, in ultima analisi, pronte a supportare la rete IOTA nel mondo reale.

La rimozione del coordinatore è la priorità numero uno dei team di ricerca e sviluppo della IOTA Foundation. Il progetto Coordicide è uno sforzo congiunto tra i team di Ricerca ed Ingegneria, e si da il benvenuto anche ai membri della comunità IOTA che desiderano essere coinvolti.

Ad alto livello, la strategia si presenta così:

Questa strategia può essere compresa in due fasi distinte: la fase di Ricerca ed Implementazione e la fase Testnet. L’obiettivo finale, quindi, è quello di eseguire una Transizione Mainnet, dove lo stato attuale del libro mastro è trasferito nella nuova rete.

Fase 1. Ricerca e implementazione

In questa fase, ridsiedono tre obiettivi specifici:

  • Risolvere le domande di ricerca aperte intorno ad ogni modulo Coordicide
  • Scrivere una specifica tecnica completa, che può essere utilizzata sia dalla IOTA Foundation che da chiunque altro che desideri implementare un nodo compatibile IOTA
  • Implementare la specifica come futuro software del nodo di riferimento della IOTA Foundation; per ora, il titolo operativo di questo software del nodo è “Bee”.

Poiché ogni modulo è completamente sviluppato, i lavori sulle specifiche e l’implementazione saranno avviati in parallelo. Seguendo questa strategia, idealmente, il software del nodo di riferimento sarà disponibile senza molti ritardi dopo che le ultime domande di ricerca sono state risolte.

Prototipo Coordicida: Go-Shimmer

Come ulteriore accelerazione verso il software del nodo di produzione, si sta lavorando anche ad un prototipo rapido chiamato “Go-Shimmer”, che ha lo scopo di testare l’algoritmo di consenso ed alcuni degli altri moduli Coordicidio. Questo ci permetterà di avere una “Alpha Net” semplificata per lo sviluppo, il feedback, e di fornire semplicemente una verifica di controllo di sicurezza rispetto all’implementazione del Coordicidio senza prima formalizzare la specifica o scrivere codice di produzione.

Nel frattempo, il lavoro preliminare su Bee è già iniziato. L’architettura modulare, basata su plug-in, è in fase di definizione, e molti moduli sono già noti o non hanno questioni di ricerca aperte significative. Questi moduli includono:

  • Ternario
  • Funzione Hash
  • Rete
  • Gossip
  • Schema di transazione
  • Struttura del grafico a Tangle
  • Calcolatrice dello stato del libro mastro e del bilancio
  • HTTP API generica
  • API client costruita su HTTP API
  • Snapshot locali

Sono in corso ulteriori ricerche sui moduli rimanenti. Si tratta principalmente di quelli elencati sul sito web di Coordicide, vale a dire:

  • Shimmer (algoritmo di consenso)
  • Mana (protezione Sibilla)
  • Auto-peering
  • Selezione dei tip
  • Identificatori di nodo
  • Controllo del tasso
  • Timbri temporali
  • Avvio e sincronizzazione dei nodi

Oltre a questi moduli specifici per i nodi Coordicidio, molti progetti esistenti, come le librerie client e lo IOTA Hub, saranno aggiornati in base alla definizione delle nuove specifiche.

I team di Ricerca ed Ingegneria della Fondazione stanno lavorando a stretto contatto per raggiungere questi obiettivi e invitiamo i membri della comunità di tutti i percorsi – individui, aziende, accademici o qualsiasi altra parte interessata – a raggiungere e partecipare dove si è in grado di farlo.

Fase 2. Lancio della rete Coordicide: Testnet

A differenza del prototipo rapido (Go-Shimmer), La Testnet Coordicidio è quello che si considera la prima Release Candidate per la rete senza coordinatore. L’ostacolo più difficile da superare in questa fase è rispondere alla domanda: “quando siamo abbastanza sicuri (la IOTA Foundation e la comunità IOTA) da affidare l’intera valutazione della rete IOTA al nostro nuovo software del nodo?

I nuovi progetti che partono da zero non devono preoccuparsi tanto di questa questione, dato che la quantità di denaro in gioco può essere, in confronto, molto ridotta. Per IOTA, tuttavia, è imperativo che la Testnet riproduca il più fedelmente possibile la rete del mondo reale, compresi entrambi:

  • Abbastanza attori onesti per soddisfare i presupposti di sicurezza richiesti, e;
  • Abbastanza attori malintenzionati altamente qualificati ed esperti di sicurezza che fanno del loro meglio per trovare tutti i punti di rottura

In qualsiasi rete di criptovaluta, il vero test di sicurezza e resilienza viene fatto nel tempo man mano che la rete cresce ed attira gli utenti (sia onesti che malintenzionati) e fornisce un forte incentivo economico per entrambe le tipologie di utenti a partecipare.

In una Testnet, poiché i token non hanno tipicamente un valore reale in dollari ad essi associato, è quindi necessario il bisogno di soluzioni alternative per incentivare questo tipo di utilizzo. Al momento si stanno pianificando due programmi bug-bounty, che funzioneranno in parallelo:

  • Un programma bug-bounty standard, per trovare errori o bug nel codice o sulla rete in esecuzione.
  • Un programma “integrato” bug-bounty, dove si inseriscono i token Testnet che sono riscattabili 1 a 1 con i token IOTA della rete principale, nel caso in cui un attore maligno sia in grado di spostarli su un indirizzo che controlla

Entrambi i programmi bug-bounty saranno graduati, iniziando con una quantità relativamente piccola di valore e aumentando la taglia nel tempo. Inizialmente, la IOTA Foundation fornirà questi taglie, ma si potranno creare un pool di taglie per i membri della comunità per “puntare” i propri (veri) token IOTA contro i token Testnet. Questo fornisce un eccellente meccanismo per le persone che si fidano del nuovo sistema per dimostrarlo, mettendo (effettivamente) i propri token sul Testnet prima che il libro mastro completo sia copiato.

Questa è un’altra area in cui si accolgono con favore l’aiuto della comunità IOTA – per riunirci e garantire che stiamo mettendo questa rete attraverso i migliori e più approfonditi test di penetrazione possibili.

Fase 3. Transizione della rete principale

L’ultimo passo è la transizione dei saldi contabili dalla rete esistente alla nuova rete, che a quel punto diventa la nuova rete principale senza coordinatore.

Una volta che la comunità avrà raggiunto un consenso sul fatto che la Testnet è stabile e supporterà pienamente la IOTA Mainnet, si sarà in grado di specificare l’ora esatta della transizione, che sarà eseguita tramite snapshot. Questo tempo sarà il periodo finale durante il quale gli scambi e tutti gli altri partecipanti alla rete dovrebbero preparare le loro applicazioni per l’aggiornamento.

Pianificazione del cambiamento

È in programma di mantenere, per quanto possibile, la compatibilità a ritroso per gli utenti delle librerie e del software supportati dalla IOTA Foundation. Questo include il wallet Trinity, le librerie dei clienti, IOTA Hub ed altro ancora.

Dal momento che si prevede che la funzione hash e lo schema di firma, e quindi gli indirizzi del wallet, cambieranno durante questo aggiornamento, il wallet Trinity includerà un processo di transizione completamente automatizzato. Gli utenti che aprono il portafoglio per la prima volta dopo la transizione della rete vedranno i loro fondi trasferiti ad un nuovo indirizzo. I fondi ricevuti ai vecchi indirizzi saranno automaticamente inviati ad un nuovo indirizzo.

Inoltre, i dati storici già scritti nel Tangle rimarranno disponibili attraverso i permanodes. Questi permetteranno di interrogare le transazioni storiche, indipendentemente dagli snapshot o da altre modifiche al protocollo.

E, naturalmente, è importante menzionare: il lavoro per migliorare l’attuale software del nodo – IRI – è uno sforzo continuo e non sarà influenzato dal progetto Coordicidio. Gli attuali utenti IOTA possono aspettarsi di vedere progressi continui e miglioramenti della rete, anche prima che il Coordicidio sia completo.

Si spera che questo post faccia luce sui piani per il Coordicidio, e di vedervi in giro su Discord o Github per aiutarci a farlo accadere!


Il testo originale in lingua inglese si trova qui: https://blog.iota.org/coordicide-the-road-ahead-7d89f41b0ba5


Per ulteriori informazioni in italiano o tedesco trovate i miei contatti a questa pagina.
Se avete trovato utile la mia libera traduzione, accetto volentieri delle donazioni 😉

IOTA:
QOQJDKYIZYKWASNNILZHDCTWDM9RZXZV9DUJFDRFWKRYPRMTYPEXDIVMHVRCNXRSBIJCJYMJ9EZ9USHHWKEVEOSOZB
BTC:
1BFgqtMC2nfRxPRge5Db3gkYK7kDwWRF79

Non garantisco nulla e mi libero da ogni responsabilità.