Un membro norvegese della community, Thomas a.k.a.TomTom sui canali discord sta sviluppando una piattaforma per cambiare il paradigma delle raccolte di fondi decentralizzate o #CryptoCrowdfunding, introducendo Initial Service Offerings (ISO) sul Tangle della IOTA Foundation. Questo avvantaggerà gli investitori?

Il nuovo schema di raccolta fondi è stato denominato IOTA-ISO, che sta per “Initial Service Offering”. Sotto questo modello, le raccolte di fondi con il protcollo IOTA assomigliano ad un ICO (Initial Coin Offering) combinato con una campagna Kickstarter (famosa piattaforma per il crowdfunding).

Diversamente dalle iniziative finanziate dalle ICO su blockchain ethereum, i progetti IOTA non introdurranno i propri token (ERC20). I progetti partecipanti dovranno utilizzare i token nativi del protocollo IOTA di valore stabilito dal mercato.

Questa restrizione eviterà alcuni degli ostacoli delle ICO. Negli Stati Uniti d’America la SEC (Securities and Exchange Commission) regola pesantemente le ICO a causa del loro valore altamente speculativo e delle frequenti frodi.

La previsione è che la struttura delle IOTA-ISO consentiranno a progetti e startup di sollecitare più facilmente finanziamenti.

Il modello IOTA-ISO andrà a beneficio degli investitori indipendenti. Gli investitori IOTA-ISO riceveranno servizi gratuiti, da cui il nome “Initial Service Offering” a differenza degli investitori ICO, i quali ricevono token in cambio del finanziamento di un progetto . Se un progetto fallisce, l’investitore sarà rimborsato con il resto dei token IOTA investiti. Questo concetto minimizza il rischio degli investitori nella casualità del fallimento del progetto, un rischio sempre possibile.

Il protocollo IOTA è in fase sperimentale ed ha sempre portato concetti innovativi; evita la blockchain tradizionale e le caratteristiche di base come gli smart contracts saranno possibili in futuro con l’attivazione del protocollo Qubic. Fortunatamente, l’innovativo modello ISO basato su IOTA potrebbe presto fornire una funzionalità sicura ed utile in un panorama legale che rende l’investimento in ICO un compito altrimenti difficile.

Al momento del rilascio i proprietari del progetto creeranno i portafogli IOTA nella piattaforma IOTA-ISO nel quale possono ricevere fondi, rendendoli trasparenti. IOTA-ISO sarà in grado di bloccare questi fondi ed inviare i pagamenti ai team di sviluppo raggiunte le pietre miliari definite in base alla descrizione del progetto.

I finanziatori creeranno portafogli IOTA nella piattaforma in cui possono trasferire e ricevere i token IOTA nativi. Sarà presente un portafogli di ricevute nel quale saranno conservati i token di ricevuta, questi saranno la prova dei diritti in base alla descrizione dei progetti (progetti finanziati).

Si sta considerando la possibilità di trasferimento di questi token di ricevuta da un portafoglio da un utente ad un altro. Questo potrebbe essere interessante per chi desidera vendere i propri diritti ad un altro titolare di portafoglio perché per qualche motivo non hanno più bisogno del servizio o del prodotto. Sarà possibile creare un sistema intelligente come un sistema in cui queste ricevute vengono inviate da un portafoglio all’altro quando viene ricevuta una somma concordata di token IOTA come pagamento, facilitando queste transazioni sicure e raccogliendo una piccola commissione per supportare la piattaforma.

È naturale dare alla comunità l’opportunità di partecipare allo sviluppo di questa grande nuova piattaforma (IOTA-ISO). Sarà possibile partecipare finanziandolo in una fase iniziale e assicurandosi i diritti di un servizio fisso emesso due volte l’anno tramite un token di ricevuta.

È in fase di scrittura il whitepaper dettagliato del sistema e dei servizi che spiegherà cosa sarà possibile offrire ai finanziatori ed in che modo saranno protetti i token ed il sistema in generale con l’impengo di auditor esterni come ha fatto la IOTA Foundation per i loro sistemi.


Also published on Medium.