PROTEZIONE ANTISPAM

Le DLT richiedono un meccanismo per controllare il tasso di transazioni che entrano nella rete, in quanto le risorse limitate dei nodi (ad esempio, larghezza di banda, CPU) possono diventare eccessive, portando a un basso throughput. Questo è simile a un’autostrada, dove un gran numero di veicoli che entrano nel flusso di traffico può portare alla congestione.

Attualmente, il Tangle implementa un semplice meccanismo di protezione antispam basato su PoW. Tuttavia, il controllo del tasso di emissione delle transazioni da parte del solo PoW è impraticabile, in quanto introduce gare tra minatori. Si propone un meccanismo di controllo adattivo del tasso che varia intelligentemente la difficoltà del PoW per nodo in base a diversi fattori, come il numero di transazioni di recente emissione ed il mana.

È importante notare che l’uso del PoW come meccanismo di controllo dei tassi non è collegato al consenso basato sul PoW, che il nostro approccio di Coordicidio elimina esplicitamente. Il meccanismo di controllo del tasso di transazioni è progettato in modo tale da non condurre a gare di mining, né richiede una grande quantità di energia.

In questo modello, i nodi con quantità di mana più elevate hanno la capacità di emettere più transazioni, senza gli stessi requisiti di PoW dei nodi a bassa reputazione. Indipendentemente dal mana di un nodo, la difficoltà di PoW aumenta con il tasso di transazione. Cioè per emettere più transazioni in un breve intervallo di tempo, un nodo deve aumentare la difficoltà del puzzle crittografico, mentre per tassi di transazione più bassi sarebbe sufficiente una difficoltà molto inferiore.

Si applica un tasso massimo di transazione per nodo per prevenire ulteriormente lo spam. Questo sistema porta un doppio vantaggio:

  • Protegge la rete contro gli attori veloci e dannosi, ad esempio i nodi che utilizzano ASIC per spammare la rete e/o influenzare il consenso
  • Il caso d’uso principale dell’IOTA è l’internet delle cose (IoT), che consiste in nodi con risorse limitate che possono emettere transazioni ad un ritmo lento. Questo meccanismo consente ai nodi più lenti di diffondere con successo le loro transazioni attraverso la rete